Jesi 14 Dicembre 2017

“Basement, art and street culture”

Quello dal 17 al 19 novembre a Jesi sarà un fine settimana dedicato alla street art, con artisti provenienti da tutta Italia: «Quando abbiamo messo in cantiere il primo murale non volevamo solo una rigenerazione estetica ma volevamo dare un messaggio: recuperare l’identità di questo quartiere – le parole dell’assessore Luca Butini – Altri murales sono stati chiesti, non ci fermeremo qui». A realizzare l’opera sono stati Nicola Alessandrini e Lisa Gelli, presenti anche loro per l’inaugurazione di domenica alle 16 alla presenza del sindaco Bacci, dell’assessore Butini, e della banda cittadina che per la prima volta suonerà nel popoloso quartiere jesino.

«La migrazione è un fatto naturale – il commento dei due artisti – Questo lo spunto dell’opera realizzata con la collaborazione dei residenti: non volevamo decorare un palazzo ma mandare un messaggio. Abbiamo scelto la nitticora, tipica dell’Oasi di Ripa Bianca per veicolare questo messaggio, in un quartiere che si è popolato di famiglie straniere». L’opera è stata realizzata grazie agli sponsor Caparol, Marche Color, Nacanco, Pittura Edile Goffi con la collaborazione del Bar Gentile: «Faccio dell’accoglienza una missione – le parole della titolare Marina Canonico – Agli indecisi sul’opera ho detto di lasciar spazio ai giovani».

L’iniziativa trova un contenitore importante: la rassegna “Basement, art and street culture” che prende il via venerdì 17 novembre fino a domenica 19 con concerti, mostre, dimostrazioni live in diversi ambiti, dall’illustrazione alla fotografia, passando per il mondo dei tatuaggi a quello del fumetto, in diverse location del centro storico e non solo. Nicola Alessandrini e Lisa Gelli esporranno le loro opere a Palazzo Pianetti a partire da venerdì 17, alle 17, fino al 3 dicembre. Consulta gli appuntamenti qui
Fonte
banner_creativita_urbana
banner dothewriting