Staff Italian Graffiti 16 Febbraio 2018

Forgotten Project


I muri della seconda edizione saranno firmati da artisti del calibro di Dan Kitchener, Lucy McLauchlan, My Dog Sighs e Phlegm, che realizzeranno la loro prima opera di urban art nella capitale.
Dopo il Portogallo, il progetto, partito nel 2015, si concentrerà su uno dei Paesi più rappresentativi dell’arte urbana: il Regno Unito. Dal ruolo di Londra come culla europea della street art, al fenomeno Banksy e i tanti festival in diverse aree del Paese, saranno diversi gli aspetti della urban art britannica da esplorare.Partirà a Marzo la seconda edizione di "Forgotten Project" a Roma.

Per far riscoprire il valore sociale ed architettonico degli edifici coinvolti, anche quest’anno Forgotten metterà in campo molteplici attività per il territorio: tour, urban game, aperitivi con l’artista tra le proposte in calendario. Sempre centrali e diversi i municipi coinvolti, con il patrocinio dell'Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale e della Casa dell’ Architettura di Roma.m Il progetto affronterà nuove tematiche: edilizia scolastica a rischio, strutture ospedaliere da riconvertire, impianti sportivi in disuso, teatri che rischiano la chiusura. Gli edifici selezionati sono centrali, sotto gli occhi di tutti, eppure dimenticati - o rischiano di esserlo.

Ha recentemente ricevuto la menzione speciale nel corso degli Institutional Art Awards 2017 e dell’Art Doc Fest 2017. Ha partecipato a diversi convegni tra cui Urban Talks e la Biennale Spazio Pubblico 2017. "Forgotten Project" fa parte del Tavolo tecnico sulla Creatività Urbana promosso da INWARD. Gli interventi della prima edizione sono stati raccontati nella mostra "Forgotten… Add Fuel, Frederico Draw, Miguel Januário (±MaisMenos±), Bordalo II e Daniel Eime". Il progetto urbano "Forgotten" é nato in 2015, con l’intento di porre in risalto gli edifici delle aree centrali di Roma che, per ragioni legate alla fisiologica trasformazione della città e delle abitudini dei suoi abitanti, hanno perso la loro importanza sociologica e funzionale, rischiando perciò di essere dimenticati. Nella prima edizione ex-fabbriche, cinema chiusi, piccole stazioni, aree dismesse e mercati rionali sono stati oggetto di azioni artistiche. L’ex fabbrica Mira-Lanza, la Sala Troisi, la Stazione San Pietro e l’area ex-SIAR sono state le location d’eccezione per le opere degli 5 artisti portoghesi 

Ad aprire le danze sarà l'artista My Dog Sighs che si occuperà degli ospedali in via di riconversione. A sostenere questo evento anche Absolut, la vodka da sempre vicina al mondo dell'arte come strumento creativo per un domani migliore.