Gaeta 06 Febbraio 2016

Memorie Urbane. Urban Festival

Quest'anno il festival anticipa i tempi e cambia pelle trasformandosi da street art festival in urban festival. Un cambio non solo di nime ma di concept dell'intera rassegna che si evolve in linea con le mutazioni dei linguaggi urbani che andrà ad affrontare. A celebrare l’importante passaggio sarà Isaac Cordal, artista spagnolo -classe 1974- fra i più talentuosi della scena urbana contemporanea, le cui piccole statue del progetto ''Cement Eclipses'', emblemi della precaria condizione dell’uomo moderno, invaderanno la cittadina di Gaeta e i territori circostanti. Anche nell’edizione 2016 saranno infatti coinvolti molti centri, proseguendo il lavoro di rigenerazione urbana attraverso l’arte che da anni ''Memorie Urbane'' porta avanti e che ha già coinvolto nelle edizioni precedenti diverse cittadine.

Su questa scia prosegue il crescendo di scambi culturali ed interazioni fra il territorio e i tantissimi artisti internazionali che saranno protagonisti dell’edizione 2016 che, oltre ai lavori sui muri, vedrà realizzazione di installazioni, mostre ed eventi. Isaac Cordal sarà il primo ad inaugurare la nuova linea; gli interventi urbani infatti faranno da ponte alla prima personale italiana dell’artista con cui ''Memorie Urbane'' inaugura ''Street Art Place''; la galleria virtuale (http://www.streetartplace.com), nata come supporto al festival e dove è possibile acquistare opere degli artisti coinvolti nella rassegna, si sdoppia diventando anche spazio fisico. Un luogo dove esporre, conoscere e venire in contatto con molteplici forme espressive che si pone come punto di riferimento per appassionati ed artisti.

Il vernissage della mostra ''WELCOME'' di Isaac Cordal è fissato per il 13 marzo presso ''Street Art Place – Urban Gallery'', piazza Traniello, Gaeta Vecchia. Per saperne di più sull'artista e sul suo progetto: http://cementeclipses.com/

Fonte
Sito web
Facebook 

banner_creativita_urbana
banner dothewriting