Ascoli Piceno 03 Dicembre 2015

Arte Pubblica

''Arte Pubblica'' è un progetto ideato e realizzato dall'''Associazione Defloyd'', promosso dal Comune di Ascoli Piceno, patrocinato dalla Regione Marche e dalla Provincia di Ascoli Piceno, volto a far rivivere spazi urbani dimenticati grazie ad interventi site specific di street art.
 

Il nome del progetto nasce proprio dalla vocazione pubblica di tale forma artistica che trova la sua essenza nella condivisione degli spazi pubblici e nella quotidianità della dimensione urbana.
Si tratta di un intervento di riappropriazione e riqualificazione di luoghi cittadini marginali che saranno trasformati in opere permanenti di arte contemporanea e come tali diventeranno parte integrante di un circuito culturale più ampio in grado di coinvolgere, accanto alla bellezza del patrimonio storico-artistico del centro storico di Ascoli Piceno, mete turistiche alternative e periferiche che vogliono farsi nuovi centri propulsori di cultura e aggregazione.
 

Leonardo Faraglia, curatore del progetto, ha selezionato tre artisti italiani per dipingere e reinventare i due muri di vi Cristoforo Colombo: Alice Pasquini, Pietro CardarelliFrancesca Mariani.

Alice Pasquini, affermata street artist romana, per il muro in questione si ispira al territorio e al suo passato lontano, in particolare ad un mosaico di una domus romana rinvenuto nei pressi del tribunale ad Ascoli Piceno ed ora conservato nel Museo Acheologico Statle della città.

Il rapporto tra gioventù e vecchiaia raffigurato nel doppio volto dell'erma bifronte al centro di un mosaico divena il punto di partenza per una riflessione sulla maternità del forte potere cromatico.

Pietro Cardarelli, poliedrico artista ascolano, prende spunto dal pensiero teorizzato nel 1951 da John Cage: tutto è musica ed è già innata in noi, suoni e vibrazioni fanno già parte del nostro corpo. L'opera riflette sull'ascolto sonoro dentro e intorno a noi.

Francesca Mariani, artista anch'essa ascolana, si concentra invece sull'armonia tra musica, natura e sentimenti umani dando vita ad una danza di fiori, note ed emozioni che scaturisce da un grammofono e si allarga fino ad abbracciare una giovane coppia.

L'evento si propone anche come un'opportunità di coesione per la comunità locale, che potrà direttamente assistere alla realizzazione delle opere durante i giorni stabiliti.

Inoltre giovedì 3 dicembre in concomitanza con l'inizio dell'intervento di Alice Pasquini, sarà inaugurata dalle ore 18 presso la vineria ''La Mescita', Corso Trento e Trieste n.27 Ascoli Piceno l'esposizione di opere dei maggiori artisti internazionali di street art (ingresso libero fino al 13 dicembre).





Interventi artistici:


3-9 dicembre 2015 Via Cristoforo Colombo, Ascoli Piceno (zona Tribunale)


3-5 dicembre 2015 opera di Alice Pasquini


Esposizione di opere d'arte 3 - 13 dicembre presso La Mescita - Corso Trento e Trieste 27, Ascoli Piceno
''Arte Pubblica'' è un progetto ideato e realizzato dall'''Associazione Defloyd'', promosso dal Comune di Ascoli Piceno,patrocinato dalla Regione Marche e dalla Provincia di Ascoli Piceno,volto a far rivivere spazi urbani dimenticati grazie ad interventi site specific distreet art.

Fonte

Facebook

Evento Facebook
 

banner_creativita_urbana
banner dothewriting