Gaeta 17 Novembre 2015

25Novembre

Lassociazione ''Turismo Creativo'' ha abbracciato linvito fatto dall'ONU e sin dal 2012 ha iniziato una progettazione di sensibilizzazione sulla tematica della violenza sulle donne, nella prima edizione con lartista Alice Pasquini è stato pianificato un intervento virale all'interno della città di Terracina in cui una decina di cabine Enel dislocate in varie aree sensibili della città sono state dipinte dall'artista on personaggi femminili e con il tag del ''25 Novembre''.
Nel 2013, anche dopo la splendida notizia che l’Italia aveva approvato una legge contro il femminicidio, insieme alle amministrazioni di Formia e Terracina, l’artista invitata, Hyuro (Argentina/Spagna), ha realizzato due muri molto centrali delle città che sono diventati due interventi di riqualificazione e di sensibilizzazione alla tematica di questa giornata.

Nel 2014 è stata la volta del portoghese Frederico Draw, primo uomo a cimentarsi nel progetto, che ha realizzato 5 sguardi di donna, nelle città aderenti al progetto, con il tag ''25 novembre''.
 

Per la quarta edizione il curatore del progetto Davide Rossillo, ha invitato la giovane artista francese Sema Lao, per il suo stile molto personale, colorato e decadente, con la necessità di lasciare altri quattro volti carichi di energia a ricordare la data del 25 Novembre. Il progetto vede coinvolto lo staff di ''Memorie Urbane'', attento alla tematica, e la nuova piattaforma ''Street Art Place'', e come tradizione le associazioni territoriali che si occuperanno della logistica e realizzazione delle opere.

Istituzione del 25 Novembre l’ONU tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, ha designato il 25 novembre come la ''Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne'' e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG ad organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno. L’Assemblea Generale dell’ONU ha ufficializzato una data che fu scelta in ricordo del brutale assassinio del 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime diRafael LeÓnidas Trujillo, il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. 

Anche per questa edizione sarà attivato un crowdfunding per sostenere il progetto, che vedrà la realizzazione di una serigrafia in edizione limitata e firmata dall'artista di uno dei suoi famosi volti, il tutto in collaborazione con la nuova piattaforma ''Street Art Place''. Dal 17 e il 26 Novembre nei Comuni di Fondi, Gaeta, Mondragone e Terracina.


Fonte
Facebook 

banner_creativita_urbana
banner dothewriting