Bari 19 Giugno 2015

Bari Real Estate

''Bari Real Estate'' 2015 è un contenitore di proposte, idee e programmi a medio e lungo termine. Il progetto si articola su attività ed eventi mirati alla valorizzazione artistica, sociale e territoriale di due quartieri periferici: San Pio e Libertà. Il fine principale è promuovere interventi di ri-estetizzazione urbana partecipata che coinvolgano attivamente i residenti delle suddette aree nei processi creativi diretti da artisti nazionali e locali come: Dem,Soap the wizardLauda e Alfano.

I principali appuntamenti con la street art sono previsti per il 19 giugno nei pressi dello ''Stadio di San Pio'' e il prossimo 26 giugno all'ex ''Arena Moderno'', in via Napoli, luogo messo a disposizione dall'assessorato al Patrimonio e censito dall'associazione ''Pop Hub'' all'interno della mappatura degli spazi e degli edifici dismessi della città.

Silvio Maselli, aprendo l'incontro con la stampa, ha dichiarato: "Il Comune già da tempo si è dotato di un regolamento per le arti di strada che negli ultimi mesi è stato ulteriormente rivisto per essere ampliato anche alla graffiti art e ai musicisti di strada. Dunque oggi la nostra città non ha nulla da invidiare, sul fronte della disciplina, ad altre città d'Europa. "Bari Real Estate" - ha continuato - è un progetto esemplare per diverse ragioni: promosso da un'associazione, cioè un soggetto privato, ha trovato la disponibilità dell'assessorato che ha dato il via libera per i muri e gli spazi individuati, sui quali gli artisti invitati potranno esprimere liberamente la loro creatività e il loro talento nei prossimi giorni. La funzione pubblica, d'altronde, deve fare proprio questo, consentire che le cose belle, quelle capaci di produrre senso, accadano sul territorio, favorendo le capacità organizzative e le visioni necessarie perché esse, semplicemente, accadano. Ringrazio gli organizzatori di questa iniziativa perché avviene nel segno della condivisione, in un contesto fisico e sociale - San Pio - preparato dal confronto con i residenti e da una precedente esperienza di successo di ''Real Estate''.

Il project manager di ''Pigment'', Mario Nardulli ha illustrato i dettagli organizzativi: "Il programma di quest'anno è incentrato sul capovolgimento del tradizionale percorso periferia-centro e include la realizzazione di opere artistiche del tutto integrate alle strutture e ai quartieri selezionati, elementi di riferimento per il patrimonio territoriale. Quest'anno ''Bari Real Estate 2015'' estende le zone d'interesse, considerando il quartiere Libertà come un punto focale per legare San Pio - location scelta per l'iniziative dallo scorso anno - al cuore di Bari. In tal modo le aree decentrate assumono nuove potenzialità culturali, sociali ed economiche offerte dalla partecipazione degli abitanti, degli artisti e dei visitatori alle iniziative preposte. ''BRE 2015 '' rappresenta una rete cross-culturale che scioglie i confini urbani, liberando le visioni estetiche e sociali, ormai del tutto stereotipate. Il nome del progetto rimanda alla parola Estate che, in inglese, può avere molti significati: si pronuncia esteit, e può significare eredità, tenuta di lusso, ma anche ceto sociale. Real Estate è solitamente usato per indicare la messa in vendita di un complesso abitativo signorile o di villeggiatura. Senza, ovviamente, tralasciare la sua lettura in lingua italiana che rimanda alla stagione vacanziera dell'anno. Con l'idea, paradossale e sarcastica, che un quartiere popolare e in difficoltà possa per un attimo essere pensato come un reale estate''.

Fonte

Facebook