Stati Generali della Creatività Urbana

Giovedì 21 Luglio 2011 01:01

Gli Stati Generali della Creatività Urbana sono la prima riunione di quanti, tra pubblico, privato e terzo settore , hanno deciso in questi ultimi anni di puntare o investire concretamente sul fenomeno, partecipando al suo sviluppo. Intendiamo con creatività urbana tutto quando sia writing, graffiti, muralismo, street art e urban design, condotti nella legalità.

Si riuniscono il 21 luglio, anniversario del primo articolo sui graffiti (pubblicato sul “New York Times”), considerando il fatto stesso della prima scoperta e della conseguente comunicazione giornalistica il vizio e la virtù della sua resa pubblica.

Decisori politici, opinione pubblica e media system sono infatti i soggetti che, se bene informati, possono fare di vizio virtù. Il nuovo messaggio cui assicurare il presente e il futuro del fenomeno è contro il vandalismo in città, a favore della creatività urbana.

Una discussione che incalza da quarant'anni e che ha trovato nel modello italiano la versione più innovativa e positiva di trattamento e comunicazione del fenomeno, con la partecipazione di centinaia di realtà su tutto il territorio nazionale, e una forte attenzione dall'estero. L’idea è che gli Stati Generali lavorino, di qui a un anno, al mese nazionale della creatività urbana, dal 21 giugno al 21 luglio 2012, giorno di rassegna dei risultati.

I primi  Stati Generali della Creatività Urbana si riuniranno quindi il 21 luglio 2011 presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù.
Ultima modifica Martedì 19 Luglio 2011 22:36