Ancona 10 Gennaio 2014

Re-art!

Street art contro il degrado: opere sui muri in via Sacripanti e piazzale Michelangelo

Riqualificare la città utilizzando la street art. Si chiama "Re-art!" il concorso d'idee proposto dall'associazione A2O in collaborazione con il Comune di Ancona per valorizzare luoghi della città attualmente in degrado e per dare espressione a questa forma d'arte spesso sottovalutata.  
"Re-art!", insieme ad altri due progetti, rientra in "Street Art Education", l'iniziativa che A2O ha messo in campo per i 2400 anni di Ancona. Al concorso di idee seguiranno infatti seminari e un'iniziativa di street urbana.
"No Tags, Free Art" sono una serie di seminari educativi riguardanti la tematica della street art da svolgersi nelle scuole medie e superiori per disincentivare atti di vandalismo sui muri. "Pimp Your Stairs" offre invece ai cittadini la possibilità di ridipingere le scalinate pubbliche, previa autorizzazione dell'amministrazione.
«I presupposti di questo progetto erano presenti già durante la campagna elettorale. Dalla riqualificazione urbana si arriva ad un discorso di valorizzazione artistica. L'Arte come espressione del bello e che, in quanto tale, ricomprende la riqualificazione urbana- commenta Matteo Bilei, presidente A2O-. Non intendiamo fermarci qui, questo è il frutto di molto lavoro. È un primo passo per l'utilizzo dell'arte urbana a sostegno della città».«Con A2O abbiamo iniziato a collaborare subito dopo l'insediamento dell'amministrazione. È la seconda iniziativa che portiamo avanti insieme alle associazioni giovanili- riferisce l'assessore Paolo Marasca-. Rispetto al passato c'è una trasformazione del writing. Non è più atto vandalico o richiesta di attenzione ma desiderio di espressione e intervento migliorativo sul decoro urbano».Saranno due le murate protagoniste di "Re-art!". Verranno realizzate opere di arte muraria in Piazzale Michelangelo e in via Sacripanti. I temi dei lavori dovranno attenersi ad Ancona e la storia dei suoi 2400 anni, il presente e il futuro della città, le tipicità del territorio, il porto e il rapporto con il mare. Il concorso è aperto a tutte le persone di tutte le nazionalità purché abbiano compiuto 14 anni d'età.I progetti dovranno essere inviati online all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. dal 10 gennaio al 31 marzo. Le murate indicate saranno interamente dipinte: 50 metri piazzale Michelangelo, 150 metri via Sacripanti. Non si sa ancora il numero dei vincitori in quanto le murate sono state divise idealmente in sezioni di 10 metri. I partecipanti potranno quindi ideare il loro progetto coprendo una sezione o l'intera lunghezza. Le opere vincitrici del concorso, potranno essere realizzate dagli autori in primavera, probabilmente già ad aprile 2014.L'evento di presentazione si terrà il 10 gennaio alla Mole Vanvitelliana. In quell'occasione, saranno invitati anche gli studenti delle scuole superiori per una prima lezione di street art. 2.500 euro è il finanziamento che il Comune mette a disposizione per l'acquisto dei materiali per realizzare le opere. Per diffondere questa forma artistica sul territorio, verrà fatta ricorso a sponsorizzazioni private. Nel caso in cui tra i vincitori dovessero esserci artisti provenienti da fuori regione, è ipotizzabile  un finanziamento dell'amministrazione per il loro pernottamento. Le opere dovranno rispondere a determinati criteri e la giuria che le valuterà, sarà composta da rappresentanti di diversi enti.Oltre all'assessore Paolo Marasca, probabilmente ci sarà il Liceo Artistico Mannucci, la Poliarte, Ora, Mac, Ancona Partecipa, Vista Mare e Casa delle Culture. In seguito alla realizzazione delle opere, ci sarà una premiazione delle migliori.


Visita il sito ufficiale



Potrebbe interessarti:http://www.anconatoday.it/eventi/concorso-street-art-ancona-a2o-re-art.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/AnconaToday/269258656438884


banner_creativita_urbana
banner dothewriting